Carlo Alfredo Clerici







IN QUESTO SITO

In queste pagine trovate aggiornamenti sulle mie attività cliniche e di ricerca. Da anni mi dedico con particolare impegno all'assistenza psicologica clinica dei pazienti affetti da malattie organiche, in particolare in oncologia pediatrica. Mi sono occupato di approfondire l'integrazione tra interventi psicofarmacologici e psicoterapia, mi sono dedicato ad approfondire i fenomeni traumatici, i sintomi psico-organici e l'adattamento emotivo in oncologia. Accanto a questi argomenti ho anche studiato il tema della prevenzione del rischio di violenza con armi legalmente detenute.

Nel sito trovate l'elenco delle mie pubblicazioni e approfondimenti sulle mie aree di ricerca.

Visto che l'impegno vale poco se non si accompagna alla leggerezza, vi consiglio di visitare anche la sezione Wunderkammer del sito. Contiene materiali, testi e video, su temi solo in apparenza frivoli, di cui mi occupo per diletto.

Buona visita!

ALCUNE RIFLESSIONI SULLE PROPOSTE DI LEGGE PER LA MORTE MEDICALMENTE ASSISTITA

Scrivo alcune idee personali su una recente proposta di legge sulla morte medicalmente assistita.

Ringrazio chi mi ha chiesto un parere, manifestandomi una stima sicuramente immeritata ma che mi lusinga. Ho anticipato che è un argomento serio. È anzi direi particolarmente cruciale, per cui prego chi avesse opinioni frivole di passare oltre.

Prima di dire cosa ne penso, declino alcuni miei valori.

Ho ricevuto un'educazione decisamente antidemocratica con un padre monarchico e massone che ho sempre stimato non per i contenuti delle sue idee, ma per la sua coerenza.

Da mia madre ho imparato l'avversione per ogni forma di autoritarismo.

L'amore che li univa è ancora la mia stella polare.


Ho ricevuto un'educazione cattolica da cui poi mi sono allontanato. Non riesco ancora a spiegarmi come sia possibile il dolore degli innocenti e l'impunità dei prepotenti. Non ho particolare passione per i preti ma ne preferisco alcuni a molti improvvisatori di spiritualità fast food.


Sono favorevole all'aborto come diritto per cui lottare. Ho adottato mia figlia, che una donna eroica ha messo al mondo rinunciando a una scelta assai più facile.


Ho sempre pensato che i disturbi mentali siano molto peggio dei disturbi fisici anche gravissimi. Perché una depressione, una psicosi o una dipendenza grave portano all'inferno già prima del giorno finale.

Le persone più varie continuano a parlarmi segretamente di voler morire. Tanto in una seduta quanto nell'allegria apparente di una cena. Poi molti, per fortuna, non lo fanno.

Due miei amici carissimi si sono suicidati nel corso degli anni e per alcuni oggi sono molto preoccupato. Molto.

Un mio fraterno amico psichiatra è stato ucciso nel 2003 da un altro psichiatra per le trascuratezze di un sistema imputridito e questa tragedia non ha insegnato nulla. Ogni giorno il mio amico mi manca moltissimo.


So sparare con molti tipi di arma ho fatto parte dell'ultima generazione addestrata dallo Stato a inastare una baionetta su un fucile. So che le armi sono pericolose, ho studiato moltissimo casi e mi occupo di capire come prevenire il rischio di violenza contro di sé e contro gli altri. Credo d'altro canto che tutti dovrebbero imparare a sparare. È un esercizio rilassante come la meditazione e costringe a guardarsi dentro, sfuggendo a facili definizione di mascolinità tossica. Mia figlia tra l'altro spara benissimo con il fucile.


Ho passato la vita a studiare come rammendare la fragilità della psiche e ogni giorno mi sembra di saperne di meno e di essere quasi completamente inutile rispetto alla sofferenza.

Credo nella psicoterapia ma sono sicuro che i farmaci hanno salvato più volte la vita a persone imbarcate in chiacchiere vane, mentre sprofondavano in fondo al pozzo.


Sono da qualche tempo prestato alla causa delle cure palliative. Causa a cui voglio essere devoto, sapendo che tra pochi anni tornerò a coltivare il mio orto o forse uno nuovo.

Ho visto persone colte e ricche morire malissimo. Una donna quasi analfabeta mi ha lasciato un giorno una lettera bellissima spiegandomi come ricordarla e forse sperando di insegnarmi a morire quando toccherà a me.

L'ha curata però più un'amica notaia che le mie pillole.


Una donna reclusa in casa da vent'anni ha ricominciato a uscire, guarendo definitivamente da un grave ritiro sociale scambiato per schizofrenia, dopo avermi visto sgattaiolare attraverso un buco della rete del suo condominio dopo estenuanti visite a domicilio da cui non cavavo un ragno dal buco.

Questo mi ha ricordato che la salvezza a volte è un guizzo.


Adoro la psicopatologia e la psicofarmacologia perché lì tutto torna e sembra facile, come nella pornografia o nelle fiabe. La realtà della sofferenza è però spesso solo deserto, pianto e desolazione.

Credo sostanzialmente che le cose della vita siano complesse e difficili e che quindi occorra spesso sospendere il giudizio, senza ricorrere a scorciatoie ma facendo fatica. Fatica di capire e fatica di accogliere.


Alcuni questioni poste dalla proposta di legge sulla morte medicalmente assistita mi sembrano grave sconcezze.

Una prima questione cruciale mi pare che un medico, per regola deontologica (oltre al romantico giuramento d'Ippocrate) non può praticare l'eutanasia e non dovrebbe essere tenuto a farlo.

Non ho ben capito chi ha distorto il senso di una sentenza della Corte Costituzionale prevedendo un diritto alla morte medicalmente assistita.

La più volte accennata proposta di obiezione di coscienza per i sanitari mi pare profondamente stolido. Eutanasia e aborto non sono la stessa cosa. Imbrogliare le carte è diabolico.


La dizione di morte medicalmente assistita crea un pericolso frantitendimento.

Schematizzo:

- se riguarda le cure che leniscono le sofferenze, anche quando abbreviano la sopravvivenza, si tratta di cure palliative. Si tratta cioè di un dovere di buona assistenza lege artis a cui non si deve poter oppporre nessuna obiezione

- se per morte medicalmente assistita intendiamo il suicidio assistito, nelle nazioni dove è permesso, non è gestito da medici per obbligo, ma più spesso da non professionisti sanitari volontari

- se per morte medicalmente assistita intendiamo l'eutanasia non si capisce perchè non si possa istituire un boia professionista. Negli Stati Uniti chi esegue la pena capitale è un civile e un militare non medico. Il medico constata solo il decesso.


Chiarisco il mio pensiero. Secondo me è:

Bene che il medico che, in coscienza, asseconda la richiesta pietosa di un paziente di disporre di un farmaco per uccidersi sia non punibile.

Tollerabile, ma pur drammatico, che un medico che sapendo di provocare la morte a un paziente che la chiede, non sia punibile se somministra farmaci che oltre a lenire il dolore sappia che provocano la morte.

Molto male che i medici siano chiamati per obbligo ad eseguire volontà di pazienti che comprendono la soppressione. Molto male.

Quindi benvenuta una norma che tuteli la non punibilità di una condotta che ha importanti motivazioni (come la legittima difesa) ma non può costutuire un diritto alla morte da rivendicare presso le aziende sanitaria per mezzo di avvocati e ricorsi.

Mi scuso per la passione che trapela e che ho cercato di sterilizzare, ma non mi rassegno a che le cose vadano così male.


(Post pubblicato su Facebook, 12/12/2021)

CURIOSITA'

Ho in corso, con il chirurgo e prestigiatore Mario Raso, una serie di seminari ECM sull'uso delle tecniche di illusionismo in ambito clinico.

MIEI LAVORI SCIENTIFICI APPENA PUBBLICATI

Alcune pubblicazioni recenti. Per la mia bibliografia completa, scientifica e non, vedi: https://www.carloclerici.it/pubblicazioni

  1. Proserpio T, Pagani Bagliacca E, Sironi G, Clerici CA, Veneroni L, Massimino M, Ferrari A. Spirituality and sustaining hope in adolescents with cancer: the patients’ view. J Adolesc Young Adult Oncol. 2020 Feb;9(1):36-40.

  2. Clerici CA, Mittino F, Ferrari A, Silva M, Pagani E, Veneroni L, Di Pumpo S, Chopard S. Magie che curano. Tecniche illusionistiche a supporto della comunicazione e della relazione tra clinici e pazienti bambini e adolescenti. Recenti Progressi in Medicina 2020; 111: 102-107.

  3. Veneroni L, Pagani Bagliacca E, Sironi G, Silva M, Casanova M, Clerici CA, Prunas A, Silvaggi M, Massimino M, Ferrari A. Investigating sexuality in adolescents with cancer: patients tell us their experiences. Pediatric Hematology-Oncology 2020 Feb 5:1-12.

  4. Bianchi R, Boracchi M, Gentile G, Clerici CA, Del Gobbo A, Marchesi M. Comparison between prostitutes' and general women's homicides: the experience of the bureau of legal medicine of Milan and hinterland in 24 years. Med Leg J. 2020 Mar;88(1):14-21.

  5. Veneroni L, Rossi P, Della Valle S, Gavazzi C, Meazza C, Clerici CA, Ferrari A, Massimino M. What Do We Know About the Do-It-Yourself Diets of Patients in Our Care? J Pediatr Hematol Oncol. 2020 Aug;42(6):e515-e517.

  6. Casanova M, Pagani Bagliacca E, Silva M, Patriarca C, Veneroni L, Clerici CA, Spreafico F, Luksch R, Terenziani M, Meazza C, Podda M, Biassoni V, Schiavello E, Chiaravalli S, Puma N, Bergamaschi L, Gattuso G, Sironi G, Massimino M, Ferrari A. How young patients with cancer perceive the Covid-19 (coronavirus) epidemic in Milan, Italy: is there room for other fears? Pediatric Blood and Cancer 2020 Apr 2:e28318.

  7. Podda M, Pagani Bagliacca E, Sironi G, Veneroni L, Silva M, Angi M, Massimino M, Ferrari A, Clerici CA. Cannabinoids use in adolescents and young adults with cancer: a single-center survey. Tumori. 2020 Aug;106(4):281-285.

  8. Pagani Bagliacca E, Sironi G, Veneroni L, Gaggiotti P, Silva M, Signoroni S, Casanova M, Cattaneo F, Chiaravalli S, Puma N, Gattuso G, Bergamaschi L, Schiavello E, Clerici CA, Massimino M, Ferrari A. Tumorial: Video Tutorials Produced by Young Patients on the Youth Project to Voice Their Experiences. J Adolesc Young Adult Oncol. 2020 Jun;9(3):436-440.

  9. Clerici CA, Massimino M, Ferrari A. On the clinical psychologist’s role in the time of COVID-19, with particular reference to experience gained in pediatric oncology. Psychooncology. 2020 Sep;29(9):1374-1376.

  10. Clerici CA, Ferrari A, Pecori E, Diletto B, Alessandro O, Pagani Bagliacca E, Veneroni L, Podda MG, Poli A, Boni E, Gasparini P, Carabelli G, Frasca S, Massimino M, Gandola L. Age-appropriate multidisciplinary approach to young children with cancer undergoing radiotherapy: The SIESTA procedure. Pediatr Blood Cancer. 2021 Jan;68(1):e28650.

  11. Clerici CA, Pagani Bagliacca E, Veneroni L, Podda M, Silva M, Gasparini P, Luksch R, Terenziani M, Casanova M, Spreafico F, Meazza C, Biassoni V, Schiavello E, Chiaravalli S, Proserpio T, Massimino M, Ferrari A. Adolescents with terminal cancer: making good use of illusions. J Adolesc Young Adult Oncol. 2020 Dec;9(6):683-686.

  12. Azzollini J, Schiavello E, Buttarelli FR, Clerici CA, Tizzoni L, Vecchi G, Capra F, Pisati F, Biassoni V, Runza L, Carrabba G, Giangaspero F, Massimino M, Pensotti V, Manoukian S. Pre- and Post-Zygotic TP53 De Novo Mutations in SHH-Medulloblastoma. Cancers (Basel). 2020 Sep 3;12(9):2503.

  13. Clerici CA, Proserpio T. Costi e valori in Sanità. Cosa insegna l'esperienza della pandemia da Covid-19. Salento Medico anno XLI, n°3, maggio-giugno 2020. Pag. 8-13.

  14. Clerici CA, Nichelli F, Veneroni L, Chopard S. Quale futuro per gli interventi psicosociali ospedalieri? Riflessioni interdisciplinari sulla pandemia di Covid-19. Psichiatria e Psicoterapia (2020) 39, 3, 161-169.

  15. Clerici CA, Pagani Bagliacca E, Silva M, Chopard S, Puma N, Bergamaschi L, Gattuso G, Sironi G, Massimino M, Ferrari A. Illusionist techniques as a complement to psychological support for children with cancer. Tumori. 2021 Apr;107(2):171-174.

  16. Clerici CA, De'Micheli A. La suggestione e il suo ruolo nella clinica tra passato, presente e futuro. Altre Modernità, N. 24 – 11/2020, 93-107.

  17. Case Report: Atypica odontalgia and trigeminal neuralgia: psychological, behavioural and psychopharmacologic approach. Case report and overview of the pathologies related to the challenging differential diagnosis in orofacial pain (Submitted).

  18. Podda M, Schiavello E, Visconti G, Clerici CA, Armiraglio M, Casiraghi G, Ambroset S, Grossi A, Rizzi B, Lonati G, Massimino M. Customised pediatric palliative care: Integrating oncological and palliative care priorities. Acta Paediatr. 2021 Feb;110(2):682-688.

  19. Ferrari A, Pagani Bagliacca E, Veneroni L, Silva M, Gasparini P, Signoroni S, Luksch R, Terenziani M, Casanova M, Spreafico F, Meazza C, Podda M, Biassoni V, Schiavello E, Chiaravalli S, Clerici CA, Massimino M. Experiencing Social Isolation (Even in the Era of COVID-19 Pandemic Lockdown): Teachings Through Arts from Adolescents with Cancer. J Adolesc Young Adult Oncol. 2021 Jun;10(3):346-350.

  20. Gruppo di Lavoro Adolescenti AIEOP Associazione Italiana Emato-Oncologia Pediatrica. Il ruolo delle relazioni tra pari nella costruzione della qualità di vita nei ragazzi con diagnosi di tumore. Medico e Bambino 2021;24(6):e159-e165

  21. De' Micheli AG, Fiorentini A, Clerici CA. Architetti della mente: la ristrutturazione del terapeuta. Rivista italiana di psicoterapia ipnotica, Anno 41, n.3, settembre 2021:68-75.

  22. Clerici CA, Patriarca C. The hidden side of Santiago Ramón y Cajal. Pathologica (In press).

  23. Patriarca C, Clerici CA, Zannella S, Fraticelli C. Ugo Cerletti, Pathologica and the electroconvulsive therapy. Pathologica. 2021 Sep 23. (In press).

  24. Podda MG, Schiavello E, Clerici CA, Luksch R, Terenziani M, Ferrari A, Casanova M, Spreafico F, Meazza C, Biassoni V, Chiaravalli S, Puma N, Bergamaschi L, Gattuso G, Sironi G, Nigro O, Massimino M. Children and adolescent solid tumours and high-intensity end-of-life care: what can be done to reduce acute care admissions? BMJ Support Palliat Care. 2021 Sep 7 (Online ahead of print).

  25. Ferrari A, Silva M, Facchetti G, Patriccioli A, Grampa P, Casanova M, Livellara V, Signoroni S, Clerici CA, Massimino M. Based on a true story podcast: a journey into the world of young patients with cancer. Tumori Journal (in press).

  26. Filippi F, Peccatori F, Manoukian S, Clerici CA, Dallagiovanna C, Meazza C, Podda M, Somigliana E, Spreafico F, Massimino M, Terenziani M. Fertility counseling in childhood and adolescent cancer survivors: time for a reappraisal? Cancers (Basel). 2021 Nov 10;13(22):5626.

LAVORI IN CORSO

Al lavoro sulla bozza del libro sulla spiritualità e la cura che stiamo preparando con don Tullio Proserpio.

Per ora non diciamo altro.

Presto altri aggiornamenti...

MASTER DI I LIVELLO IN CURE PALLIATIVE

Nell'ambito delle mie attività universitarie coordino il Master di I Livello in cure palliative presso l'Università degli Studi di Milano.

Informazioni sul corso sono reperibili a questo Link e al sito www.masterpalliative.it

SUGGESTIONE E CURE MEDICHE

E' stato pubblicato alla fine di novembre 2020 sulla rivista Altre Modernità l'articolo di Carlo Alfredo Clerici e Angelo Giuseppe de’ Micheli, intitolato “La suggestione e il suo ruolo nella clinica tra passato, presente e futuro”.

Il lavoro completo è disponibile gratuitamente al Link

Ringrazio Paolo Caponi e Nicoletta Vallorani.

Le ricerche e le riflessioni contenute in questo articolo sono state sviluppate in parallelo con lo studio della biografia di James Mapelli di cui trovate maggiori dettagli nella pagina dedicata.

LOCKSPORT

E' in avanzata fase di allestimento il sito www.locksport.it dedicato alla storia e alla tecnica del lockpicking e dei mezzi di chiusra (chiavi e casseforti). Con centinaia di testi ed immagini d'epoca, in continua evoluzione.